Perchè l’ozono

In natura l’ozono è un gas instabile di colore azzurro, che protegge la Terra contro le radiazioni dei raggi UV, dotato di un elevato potere ossidante (secondo solo al fluoro); esso è caratterizzato da un odore forte e pungente. Ha origine nell’atmosfera per effetto di reazioni provocate dalla radiazione solare, in presenza dei cosiddetti inquinanti precursori, soprattutto ossidi di azoto (NOx) e Sostanze Organiche Volatili (COV) che portano alla formazione di molecole costituite da tre atomi di ossigeno (O3).

L’ozono può anche essere generato “artificialmente” stimolando l’ossigeno (O2), per mezzo di una scarica elettrica che porta alla scissione di una parte delle molecole di ossigeno. Gli atomi di ossigeno, resi così disponibili, si uniscono ad altre molecole di ossigeno a formare ossigeno triatomico, l’ozono. Questo è il processo da noi utilizzato per sanificare ambienti e abitacoli, in quanto è il più efficace battericida e virucida esistente sulla terra.

Nel luglio 1996 con Protocollo n. 24482, il Ministero della Sanità ha riconosciuto l’ozono come “Presidio naturale per la sterilizzazione di ambienti”; difatti, a differenza di processi di igienizzazione tramite cloro o perossido di idrogeno, non immette alcuna sostanza chimica, lasciando quindi incontaminato l’ambiente trattato.

Il suo utilizzo consente:

– La rimozione degli odori dovuti a un periodo di lunga chiusura di un ambiente, presenza di animali o muffe;
– L’eliminazione di insetti, virus e batteri;
– La prevenzione microbiologica;
– Il ripristino della salubrità dell’aria negli ambienti.